PREMIER CUP
Calcio a 7 Open - Maschile
   mar 29 giugno '21 - 22:15 - SEMIFINALE
   Sant'Ambrogio Palace - A
Formazioni
Commenti
Note
Difensivamente prova a reggere, mentre davanti non lo si vede quasi mai.
6
Stavolta mancano i suoi spunti e il suo mancino vellutato: tanti assist finiscono a lato o sul fondo.
5.5
Mancano le sue percussioni e i suoi tiri che lo rendono il momentaneo capocannoniere del torneo.
5.5
A centrocampo fa un po' di fatica, ma lo si vede anche al tiro.
6
Parte bene con il gol del vantaggio, anche se si spegne leggermente alla distanza a causa della morsa della difesa di Bovisasca.
6.5
Dietro è uno degli ultimi a mollare, lotta su ogni pallone cercando di pulirne il più possibile.
6
Salva in tante circostanze Best, e spesso con grandi parate: se non finisce con un risultato più ampio è anche merito suo.
7
Non adopera nessun cambio, ma la squadra è anche sfortunata, seppur in parte irriconoscibile.
6
 
Entra e cambia la partita insieme a Cavaliere e Messaoudi: trova il gol del 2-1 con un tiro ai limiti dell'impossibile da posizione angolatissima.
7
Gioca soprattutto nella ripresa, prendendo il posto di Cataldi e limitando nel migliore dei modi la coppia Fusco-Colombo.
6.5
C'è anche la sua firma sulla serata perfetta di Bovisasca: compie una parata da urlo tenendo chiusa la partita.
7.5
Inizio difficile per lui: troppo morbida la marcatura su Fusco in occasione dell'1-0. Rimedia anche un cartellino giallo, poi si gestisce bene.
6
Punto di riferimento difensivo innegabile: grandi chiusure, ripartenza, leadership. Chissà come sarebbe stata la finale di Football Clan con lui in campo: lo scopriremo giovedì.
7
x2  
Il migliore in campo. Entra, pareggia la partita e poi la chiude con un gol e un assist per Picone. Ai punti, incide pesantemente su questo successo.
8
Tanta sostanza e corsa per lui, che prova a trasformare ogni contropiede lanciando i compagni.
6.5
Tra i protagonisti della rimonta di Bovisasca: fa ammattire la difesa avversaria e si mette al servizio dei compagni.
6.5
Entra nella ripresa giocando una parte di partita, ma contribuisce al successo dei suoi.
6
Parte forte mettendo in difficoltà i suoi avversari con tiri dalla distanza e percussioni centrali.
6.5
x2  
La sua miglior partita della Premier, se non dell'intero anno: davanti lotta su ogni pallone, fa reparto da solo e si mette al servizio dei compagni. Poi, quando c'è da raccogliere il giusto premio per il suo ottimo match, eccolo pronto a firmare una bella doppietta.
7.5
Un'insolita veste di dirigente/allenatore per lui: ma resta comunque vicino alla squadra.
6.5
Difensivamente prova a reggere, mentre davanti non lo si vede quasi mai.
6
Stavolta mancano i suoi spunti e il suo mancino vellutato: tanti assist finiscono a lato o sul fondo.
5.5
Mancano le sue percussioni e i suoi tiri che lo rendono il momentaneo capocannoniere del torneo.
5.5
A centrocampo fa un po' di fatica, ma lo si vede anche al tiro.
6
Parte bene con il gol del vantaggio, anche se si spegne leggermente alla distanza a causa della morsa della difesa di Bovisasca.
6.5
Dietro è uno degli ultimi a mollare, lotta su ogni pallone cercando di pulirne il più possibile.
6
Salva in tante circostanze Best, e spesso con grandi parate: se non finisce con un risultato più ampio è anche merito suo.
7
Non adopera nessun cambio, ma la squadra è anche sfortunata, seppur in parte irriconoscibile.
6
 
Entra e cambia la partita insieme a Cavaliere e Messaoudi: trova il gol del 2-1 con un tiro ai limiti dell'impossibile da posizione angolatissima.
7
Gioca soprattutto nella ripresa, prendendo il posto di Cataldi e limitando nel migliore dei modi la coppia Fusco-Colombo.
6.5
C'è anche la sua firma sulla serata perfetta di Bovisasca: compie una parata da urlo tenendo chiusa la partita.
7.5
Inizio difficile per lui: troppo morbida la marcatura su Fusco in occasione dell'1-0. Rimedia anche un cartellino giallo, poi si gestisce bene.
6
Punto di riferimento difensivo innegabile: grandi chiusure, ripartenza, leadership. Chissà come sarebbe stata la finale di Football Clan con lui in campo: lo scopriremo giovedì.
7
x2  
Il migliore in campo. Entra, pareggia la partita e poi la chiude con un gol e un assist per Picone. Ai punti, incide pesantemente su questo successo.
8
Tanta sostanza e corsa per lui, che prova a trasformare ogni contropiede lanciando i compagni.
6.5
Tra i protagonisti della rimonta di Bovisasca: fa ammattire la difesa avversaria e si mette al servizio dei compagni.
6.5
Entra nella ripresa giocando una parte di partita, ma contribuisce al successo dei suoi.
6
Parte forte mettendo in difficoltà i suoi avversari con tiri dalla distanza e percussioni centrali.
6.5
x2  
La sua miglior partita della Premier, se non dell'intero anno: davanti lotta su ogni pallone, fa reparto da solo e si mette al servizio dei compagni. Poi, quando c'è da raccogliere il giusto premio per il suo ottimo match, eccolo pronto a firmare una bella doppietta.
7.5
Un'insolita veste di dirigente/allenatore per lui: ma resta comunque vicino alla squadra.
6.5
BOVISASCA PERFETTA, E' FINALE: BEST KO - Piergiuseppe Pinto - Bovisasca gioca la partita perfetta ed è la seconda finalista della Premier Cup 2021: affronterà Ciama nella finalissima del 1 luglio. I biancorossi incassano lo svantaggio, soffrono ma da vera squadra rimontano, vincendo 5-1 ed eliminando Best, alla vigilia delle semifinali considerata la squadra da battere visto il 6-0 rifilato ad Afterlife. E, in effetti, i biancoverdi partono forte e passano in vantaggio con Fusco, bravo ad accentrarsi dalla sinistra e battere Loscocco. Bovisasca, però, non si scompone e trova la rimonta grazie ai cambi: entrano Cavaliere, Lossani e Messaoudi, e sono proprio il numero 95 con una doppietta e il 33 con un gol che sfida le leggi della fisica a firmare il 3-1 con cui si chiude il primo tempo. Dall'altra parte, Colombo e Fusco imperversano ma senza davvero impensierire Loscocco, autore di una grande prestazione, se non con qualche tiro dalla distanza e una traversa, che pareggia il palo colpito nel primo tempo da Bovisasca (protagonista un gran Carozzi). Nella ripresa, Cataldi e compagni contengono e chiudono i giochi grazie alla doppietta di Picone, che firma il 5-1 e regala a Bovisasca la seconda finale in una competizione Cun, dopo quella del Football Clan persa contro Afterlife. Giovedì 1 luglio, i biancorossi avranno la seconda possibilità di conquistare un torneo Cun: sfideranno i ragazzi terribili di Ciama.